Problemi e difficoltà con un partner passivo

0

Partner passivo. Qualunque cosa tu suggerisca, va bene. Nessuna cosa rappresenta un problema. Potresti sentire come se tirassi una corda o combattessi con l’altra parte che ti permette sempre di vincere. Le persone passive possono essere affascinanti e interessanti, ma sei frustrato dall’impressione di dover prendere tutte le decisioni difficili da solo.

La passività è una scelta consapevole quando si sceglie tra “fuggire o combattere”. Le persone passive scappano per far fronte allo stress e, con l’aumentare dello stress, aumenta anche la passività. La radice di questo comportamento viene dall’infanzia. Alcuni sono passivi perché l’hanno imparato da genitori – così mia madre ha affrontato lo stress durante l’infanzia e il matrimonio, e ora combatto nello stesso modo. Alcuni l’hanno appreso dai loro fratelli – perché mio fratello era sempre arrabbiato, ho deciso di affrontarlo senza prestargli attenzione.

Dinamiche e sfumature di base che possono mantenere la passività

1. Passività generalizzata

Per coloro che sono cresciuti in ambienti d’infanzia caotici, inappropriati e pericolosi, coloro che hanno esperienza con aggressività altrui, hanno fatto sì che la passività sia diventata l’approccio principale allo stress e alle relazioni. Per loro, la passività è il modo principale di agire, non solo nella relazione con il partner, ma anche in qualsiasi altra relazione.

2. Problemi di transizione

Un altro modo per controllare un ambiente caotico è controllare – non gli altri, ma la tua routine e la conduzione della tua vita. Per esempio, il passivo Giovanni il lunedì sa cosa farà il sabato. Naturalmente, non dice i suoi progetti a sua moglie. Ma non sarebbe una situazione buona se venerdì lei dicesse che sua madre verrà a cena sabato. Se ciò accadesse, il passivo Giovanni si sentirebbe perso. Mentre alcune persone possono diventare irritabili e arrabbiate a questo punto, le persone passive possono essere tranquille e alienate.

3. “Non sono degno”

Fondamentalmente, si tratta di una bassa autostima. Penso che gli altri siano più intelligenti e migliori di me; non posso fidarmi del mio giudizio e per questo mi affido alle altre persone che considero più forti. Mentre sto bene, mi sento tremante, intimidito e semplicemente non ho successo nelle mie relazioni.

4. Perfezionismo

Un’altra versione del controllo. Queste persone hanno imparato ad agire in modo che tutto sia bianco o nero, e di solito vogliono fare sempre ciò che è giusto. E mentre fai tutto per trasformare una brutta giornata in una bella, questo può comportare molto stress.

5. Problemi emotivi

Per le persone passive ci vuole tempo per prepararsi. Quando lo stress è ridotto e hanno tempo per prepararsi, sono stabili. Ma in un’atmosfera di forti emozioni, le persone passive non possono funzionare sia per paura del conflitto sia per emozioni travolgenti e gravose. Come gli altri casi, si sentono sotto pressione.

Cosa puoi fare per aiutare le persone passive?

Qualche idea:

1. Ditegli le cose in anticipo

Per quelle persone passive che hanno difficoltà nella transizione e nelle situazioni inaspettate, le cose vanno dette in anticipo. Quindi la moglie di Giovanni martedì deve dire al marito che sua madre verrà a cena per il fine settimana. Nonostante sia ancora un po’ eccitante (ricorda che lui lunedì ha già pianificato come andrà il fine settimana), gli dai il tempo di pensare e adattarsi, invece di crollare. Si tratta di adattarsi al cambiamento.

2. Dai un compito al tuo partner

Ravviva le sue cellule cerebrali, lo sviluppo delle abilità avviene attraverso l’apprendimento, lascia che siano proattivi e non reattivi passivamente. Uno dei modi per farlo è chiedere al tuo partner di essere responsabile di qualcosa: una vacanza, una cena per gli amici. Gli dai abbastanza informazioni. Dici che possono fare quello che vogliono, o posso andare da qualche parte lontano in vacanza. E poi prendi quello che ci viene: nessuna critica, nessuna micro-gestione. È un esperimento e un’esperienza di proattività, non una vacanza ideale. Mantieni basse le tue aspettative.

3. Supportare l’espressione di tutte le emozioni negative

Perché la passività può essere una risposta automatica per evitare conflitti e affondare emozioni negative. Ogni volta che il tuo partner esprime qualche emozione negativa – frustrazione, irritazione, irritabilità, rabbia, delusione – ascoltalo. Non si tratta delle parole, si tratta di aiutare il tuo partner a sentirsi al sicuro per potersi esprimere.

Share.

About Author